Astro Bashir - Logo

ASTROLOGIA SIDERALE


Non è facile condensare in una pagina le basi, la visione e l’intendimento di una disciplina di confine quale l’Astrologia siderale. Mi limiterò dunque ai punti salienti, pensando sempre di rivolgermi anche a persone non particolarmente ferrate in Astrologia. Perdona quindi le eventuali lacune; se mai tu volessi approfondire puoi leggere il libro "Astrologia Siderale" o partecipare a un mio corso.

ORIGINI

I due Zodiaci, sidereo e tropico, sono da sempre esistiti; si sono infatti sviluppati in diverse aree del pianeta a causa delle dinamiche del cielo, osservabili dalle zone vicine all’equatore piuttosto che dalle regioni nordiche.
Il fatto che, a seconda del tipo di Zodiaco usato, si possano costruire diversi quadri astrali ha creato purtroppo confusione, controversie e incomprensioni.

Astro Bashir - ORIGINI

Il sistema astrologico utilizzato da quasi due millenni in Occidente si basa sulla relazione tra la Terra e il Sole e prende come riferimento un calendario naturale basato sugli equinozi e i solstizi. Questo sistema è detto tropico, o tropicale, in quanto si basa sui cambi di stagione (tropicum in latino). Era usato anticamente dai popoli del nord per comporre il calendario e fu successivamente perfezionato dai Greci. Il ciclo dello Zodiaco tropicale inizia con l’equinozio di primavera col Sole a 0° gradi dell’Ariete; così era in effetti diciannove secoli fa, ai tempi di Tolomeo, suo fondatore. Tuttavia, a causa della precessione degli equinozi, non calcolata in questo sistema, il punto di equinozio oggi, anno 2015, si trova a 5° della Costellazione dei Pesci, con uno sfasamento di 25°.



Astro Bashir - ORIGINI L’Astrologia siderale, usata dai popoli delle terre vicine ai tropici e all’equatore, discende da una tradizione antica e iniziatica, e si basa invece sulla relazione tra la Terra, il Sole e le Stelle. Per tracciare lo Zodiaco siderale vengono infatti prese come riferimento le Stelle fisse, in particolare Aldebaran, Antares e Spica, e le reali Costellazioni del firmamento. La tradizione vedica dell’India da sempre segue questo modello, come anche, anticamente, quella caldea-babilonese, quella egizia e quella maya. Questo tipo di Astrologia si chiama stellare o siderale (da sidera, stelle in latino). Tiene conto della precessione degli equinozi e descrive nella carta natale il cielo reale, ovvero i pianeti e le Costellazioni disposti come realmente osservabili. Il sistema astrologico siderale é stato riscoperto e rivalutato in occidente a metà del secolo scorso grazie alla ricostruzione dello Zodiaco caldeo-babilonese e al lavoro di Cyril Fagan, astrologo ed egittologo irlandese.


Precessione degli equinozi

Astro Bashir - Precessione degli equinozi Il fenomeno della precessione degli equinozi è dovuto a un lento movimento conico dell’asse terrestre, simile a quello di una trottola che comincia a vacillare.

Questo moto, il cui ciclo complessivo è di 26.000 anni, sposta a ritroso il punto di equinozio rispetto alle Costellazioni celesti di un grado ogni 72 anni circa ed é all’origine del ciclo delle Ere astrologiche (era dei Pesci, era dell’Aquario, ecc.).

Anche il Polo Nord celeste si sposta conseguentemente, oscillando ogni 13.000 anni tra la Stella Polare e Vega.



Astro Bashir - Precessione degli equinozi

Cosa cambia praticamente

L’Astrologia tropicale, per compensare il lento movimento dellaAstro Bashir - Cosa cambia praticamente precessione degli equinozi, utilizza lo Zodiaco dei Segni solari, intesi come riferimenti spaziali ideali da porre tra il sistema solare e le Stelle.

Ai giorni nostri il Segno dell’Ariete (riferimento ideale) copre quasi tutta la Costellazione dei Pesci (Stelle in cielo).

Questo crea la percezione che i due Zodiaci siano in due luoghi diversi, ma in realtà puntano nella stessa direzione.

All’equinozio l’astrologo tropicalista vede il Segno Ariete dietro il Sole, mentre il sideralista va oltre l’etichetta ideale e vede la Costellazione dei Pesci.

La figura seguente illustra l’oroscopo per l’equinozio di primavera 2015 riportando sia lo Zodiaco tropicale (interno) che siderale (esterno).

Le posizioni dei Pianeti nelle case e gli aspetti planetari rimangono invariate, trattandosi di fenomeni circoscritti al sistema solare; ciò che realmente cambia è l’anello zodiacale che, nel tropicale, é in avanti di 25° (per la precisione di 24° 58’).

Cosa significa dal punto di vista astrologico

Prendere come riferimento le Stelle reali significa allinearsi correttamente rispetto al Centro galattico e alla Galassia stessa e quindi riconoscere le forze che da essa, o meglio dalle diverse porzioni della volta celeste, pervadono potentemente la nostra dimensione e il nostro pianeta. Astro Bashir - Cosa significa dal punto di vista astrologico Significa riconoscere la nostra Galassia quale simbolo del tutto che ci circonda; entità cosmica alla quale il nostro sistema solare appartiene e a cui come esseri terrestri noi tutti apparteniamo.

Significa rivolgere lo sguardo al di là dei confini del sistema solare e prendere coscienza delle forze cosmiche che si stanno manifestando in questo periodo sul nostro pianeta: una rapida evoluzione e una nuova consapevolezza olistica, trans-personale e multidimensionale.

Questo spirito si riflette nella pratica astrologica siderale che, riportandoci all’integrazione con l’unità della nostra Galassia, ci rivela intuizioni profonde sui nostri modelli di funzionamento.

In particolare nella mia visione, l’Astrologia siderale abbraccia una concezione della realtà fondata su un "campo unificato" di energia e, su un piano superiore, di coscienza auto-consapevole.

Significa dunque il superamento dell’idea di separazione dei fenomeni e quindi l’interpretazione di ogni avvenimento che sperimentiamo come manifestazione della sincronicità del nostro sistema di riferimento locale con i piani celesti, ovvero con il sistema solare, con le Stelle della Galassia e oltre. In definitiva, in una visione multidimensionale, gli eventi celesti divengono inseparabili dalla realtà tanto quanto gli eventi locali considerati. Per questo motivo le Stelle - quelle REALI in cielo - e quindi anche le Costellazioni che compongono, vengono prese come riferimento.

Astro Bashir - Cosa significa dal punto di vista astrologico Su queste basi, se da un lato è lecito affermare che l’Astrologia siderale si fonda sul riferimento alle Stelle fisse, dall’altro il suo modello non si riduce a un mero dato astronomico o a un semplice tecnicismo, come vorrebbe chi la critica.

In realtà essa, riferendosi alla luce delle Stelle fisse e non ai cicli stagionali locali, cerca di comprendere le forze della Galassia che hanno operato al momento dell’incarnazione. Vengono così definite le caratteristiche animiche della persona, piuttosto che la sua identità, formata dal ritmo dei cicli stagionali solari. Una concezione che troviamo anche nell’Astrosofia di Rudolf Steiner o nell’opera di Robert Powell.

In definitiva l’opera non consiste nel definire i caratteri della persona, bensì nel liberare la stessa dalle false idee che ha su di sé e che limitano le sue reali potenzialità.

Un diverso metodo interpretativo

L’esperienza e l’ispirazione dall’antico Egitto mi hanno portato a rielaborare il metodo interpretativo proposto da Cyril Fagan, evitando così di cadere nella facile confusione dovuta all’omonimia tra Segno solare e Costellazione. Ciò, a causa dello sfasamento tra Zodiaco tropico e sidereo, porterebbe semplicisticamente a dedurre che si cambia Segno passando dall’uno all’altro. Il mio metodo interpretativo è più sottile e il suo intendimento è quello di liberare la persona dalle idee che ha costruito su di sé, non certo di sostituirle con delle altre!
Astro Bashir - Cosa significa dal punto di vista astrologico "Gli antichi sacerdoti egizi ritenevano che l’uomo avesse due menti, una solare (Osiride) e una lunare (Iside), attribuendo a ciascuna specifiche funzioni; questa visione delle due menti è tuttora seguita da diverse scuole, con la semplice differenza che ci si riferisce direttamente ai due emisferi cerebrali."

Troviamo indicazioni di questa visione anche nell’iconografia alchemica. Su queste basi ho sviluppato, e uso da più di dieci anni, un sistema in cui la Luna e il Sole vengono considerati quali governatori dei due emisferi celebrali, attribuendo loro pari valore.

A ciascun emisfero vengono riconosciute particolari funzioni: il sinistro, per esempio, é generalmente dominante in termini di uso delle mani e di linguaggio. Inoltre "...la parte sinistra (corrispondente al valore solare), oltre a controllare la parte destra del corpo, elabora le percezioni ed i processi mentali in modo analitico, mentre la parte destra (valore lunare), oltre a controllare la parte sinistra del corpo, elabora in modo sintetico ed é sede dell’ispirazione artistica e dell’intuizione, anche mistica." (Da Astrologia Siderale dell’autore, pag. 167)

In questo metodo il Sole governa il nostro emisfero cerebrale sinistro, sede del linguaggio, della logica e del vivere tra passato e futuro; la Luna invece governaAstro Bashir - Cosa significa dal punto di vista astrologico il nostro emisfero cerebrale destro, sede delle intuizioni, dell'ispirazione e del vivere nel qui e ora.

Oltre alla posizione di Sole e Luna viene presa in considerazione quella dell’Ascendente, che esprime le qualità energetiche e fisiche della persona.

Questo schema, ora esposto in modo estremamente semplificato, permette di comprendere, in base all’analisi effettuata su centinaia di temi natali, il modello di funzionamento originario del sistema corpo-mente di una persona, al di là dei condizionamenti subiti.

Astro Bashir - Cosa significa dal punto di vista astrologico Si supera così, almeno in parte, la confusione che nasce confrontando un tema tropico con un tema sidereo e soprattutto si va oltre al concetto di attribuzione di Segno ("Tu sei di quel Segno quindi sei fatto così e ti comporti così…"), divenuto purtroppo ormai etichetta superficiale ed elemento di giudizio o pregiudizio zodiacale.

In questa visione si schiude la possibilità di andare oltre alle idee che ciascuno ha su se stesso e quindi iniziare un processo di liberazione.





Il Sole nelle Costellazioni

La tabella seguente fornisce la posizione del Sole rispetto le Costellazioni siderali.

A livello di interpretazione astrologica fornisce un dato parziale: essa non dovrebbe essere disgiunta dalla posizione della Luna e da quella dell'Ascendente; meglio naturalmente se inserita nella carta celeste completa della posizione di tutti i pianeti.

Come già detto, sconsiglio di cadere nel facile tranello dell’omonimia tra Segno e Costellazione e dedurre così che si cambi Segno.

Una tredicesima Costellazione?

La preferenza per una suddivisione della volta celeste in dodici parti uguali, come spicchi di un’arancia, (ciascuna definita da una Costellazione della fascia zodiacale) risale ai tempi antichi ed è basata sull’idea di una geometria intrinseca dello spazio. Recentemente è stata proposta una suddivisione irregolare basata sulla mappatura delle Costellazioni come disegnata nel 1929 dall’Unione Astronomica Internazionale (venne allora inserita anche una tredicesima Costellazione); questo modello non é accettato dalla stragrande maggioranza delle scuole astrologiche, sia tropiche che sideree, e non é documentato dal punto di vista astrologico. (cfr "Astrologia Siderale" pagg 71-76)



Simbolo Data Costellazione Elemento Governatore
Dal 14 aprile al 14 maggio Aries Fuoco Marte
Dal 15 maggio al 14 giugno Taurus Terra Venere
Dal 15 giugno al 14 luglio Gemini Aria Mercurio
Dal 17 luglio al 16 agosto Cancer Acqua Luna
Dal 17 agosto al 16 settembre Leo Fuoco Sole
Dal 17 settembre al 17 ottobre Virgo Terra Mercurio
Dal 18 ottobre al 16 novembre Libra Aria Venere
Dal 17 novembre al 16 dicembre Scorpius Acqua Marte (Plutone)*
Dal 17 dicembre al 15 gennaio Sagittarius Fuoco Giove
Dal 16 gennaio al 13 febbraio Capricornus Terra Saturno
Dal 14 febbraio al 14 marzo Aquarius Aria Saturno (Urano)*
Dal 15 marzo al 13 aprile Pisces Acqua Giove (Nettuno)*


* Tra parentesi i governatori moderni

© 2007 - 2017 | Paolo Ansaloni

Web Design & Web Development by WalkerManStudio