Astro Bashir - Logo
Astro Bashir - Paolo Ansaloni

DI ME

Bashir (Paolo Ansaloni) attratto sin da giovane dal mondo spirituale, a vent’anni si reca in India per studiare lo Yoga e la tradizione musicale indiana (sotto la guida prima di Pandit Hanuman Prasad Mishra e in seguito di Pandit Ravi Shankar) divenendo, con l’esperienza di una vita, maestro del mondo dei suoni e guida alla meditazione. Le sue ricerche sul legame tra vibrazione sonora e stati d’animo lo hanno portato per analogia a ricercare la relazione vibrazionale tra uomo e Cosmo, vera matrice dell’Astrologia.

Negli anni ’70, costretto a limitare i suoi viaggi per motivi personali, avvia a Bologna, città natale, un laboratorio di costruzione e restauro di strumenti musicali, ricevendo un premio, medaglia d’oro, a una rassegna nazionale di liuteria nel 1978.
Segue studi di etnomusicologia; in questo campo ha la fortuna di ricevere insegnamenti dal Prof. Alain Danielou. Pubblica vari articoli di organologia*.

In quegli stessi anni, grazie all’incontro con un Maestro rosacrociano, inizia il suo percorso esoterico e la sua formazione astrologica. Compie poi altri viaggi in Oriente dove ha la fortuna di incontrare guide spirituali che contribuiscono profondamente alla sua crescita interiore; tra essi il guaritore Eleuterio Terte nelle Filippine e Chandraswami in India.

All’inizio degli anni ‘90 l’incontro con un Maestro tibetano, Lama Zopa Rimpoche, cambia completamente l’indirizzo della sua vita e nel ‘94 è tra i promotori e responsabili dell'organizzazione della visita di S.S. il Dalai Lama a Bologna. Lo stesso anno decide di lasciare l’Italia e parte per il Nepal ove rimane per quattro anni, praticando col Maestro e operando per la sua fondazione (Foundation for Preservation of Mahayana Tradition).

Nel ’98 dal Nepal si reca in India, ove rimane sei anni; qui viene a contatto con la visione e le tecniche di meditazione del Maestro indiano Osho e successivamente, nel 2002, con la tradizione di Ramana Maharishi sotto la guida di Eva Dolano Nuber.
Proprio in India, la terra che ha dato origine a una delle tradizioni astrologiche più antiche, la sua qualità in campo astrologico viene riconosciuta; comincia così un intenso periodo di attività e consulti.
In particolare nel 2001 la sua ricerca riceve un svolta importante: ispirato dai magnifici cieli tropicali, decide di ripercorrere la via dell’Astrologia partendo dalla sua origine: l’osservazione diretta degli astri in cielo. E’ sostenuto in questa scelta dall’amicizia con un astrologo australiano sideralista ed esperto di Jyotish, Gitam Blackley, e dai lavori dell’astrologo-egittologo irlandese Cyril Fagan.

Dall’inizio del nuovo millennio a oggi si è dedicato soprattutto alla pratica astrologica basata sul metodo siderale, elaborando e analizzando centinaia di temi natali. Rientrato in Italia nel 2005 ha sentito il bisogno di condividere questa esperienza e questa conoscenza in Italia, prima con conferenze, rivolte anche a un pubblico non esperto, poi con seminari, articoli* e ora con un LIBRO.







* Articoli pubblicati in campo organologico:

  • Cinque articoli sulla musica indiana, pubblicati sulla rivista "Strumenti musicali" tra il novembre ’79 e il giugno ’80. Si tratta probabilmente dei primi testi tecnici sulla musica indiana pubblicati in italiano.
    Recentemente sono stati riveduti e raccolti in una auto-pubblicazione "Sitar e Tabla"
    Click qui per acquistare Sitar e Tabla

  • The acoustic dynamic of bridge in bow instruments, The world of music, vol XXIV - 1/1982, International Music Council UNESCO – Berlin, successivamente tradotto e ripubblicato su Culture musicali, quaderni di etnomusicologia, Anno I, n° 1 - Università la Sapienza, Roma -1982, Bulzoni Editore

* Articoli pubblicati in campo astrologico:

  • Sotto un unico Cielo, Re Nudo, marzo/aprile 2007

  • Ere Astrologiche e Astrologia Siderale, OltreConfine, n. 14, 2014

© 2007 - 2017 | Paolo Ansaloni

Web Design & Web Development by WalkerManStudio